Evita i problemi con il tuo padrone di casa e ottieni il massimo da questa relazione. Rendilo vantaggioso per entrambi.

Il modo migliore in cui gli inquilini possono sopravvivere a un rapporto teso con un proprietario difficile, direttamente o tramite un agente immobiliare, è quello di armarsi di conoscenza e cercare un supporto extra in caso

È comune che i reclami degli inquilini riguardino problemi con riparazioni domestiche o complicazioni con la restituzione del deposito del leasing.

Mentre tutte queste informazioni devono essere stabilite tempestivamente in il contratto di locazione vale la pena rivedere alcuni suggerimenti per un buon rapporto con il proprietario della casa o l'appartamento che si affitta.

1. Conosce e comprende i loro diritti e responsabilità

Molti inquilini, in particolare i novizi, non sanno a cosa hanno diritto o che cosa dovrebbero fare come inquilini.

Ad esempio, tra i principali inquilini gli obblighi del proprietario che affitta una casa è di mantenere la casa in buone condizioni; effettuare le riparazioni necessarie per mantenere la struttura elettrica, l'impianto idraulico, ecc. in buone condizioni; se si effettuano ispezioni periodiche della proprietà, si consiglia in anticipo di questa visita e concordare il momento migliore con l'inquilino.

Da parte sua, l'inquilino deve impegnarsi a pagare l'affitto in tempo, per preservare lo stato della proprietà; notificare al proprietario se è necessario effettuare riparazioni come quelle sopra menzionate; non apportare modifiche (come dipingere o appendere foto) se ciò non è consentito; pagare per eventuali danni causati dal conduttore stesso o qualcuno direttamente collegato a lui (parenti, amici o ospiti); e comunicare in anticipo la data di sfratto.

2. Leggere e comprendere tutto sul noleggio

È fondamentale leggere, comprendere e concordare con ogni punto del contratto di locazione. Se non sei sicuro di qualcosa, non aver paura di chiedere o di discutere di apportare qualche modifica. Quel documento deve supportare i diritti e gli obblighi sia del proprietario della proprietà, sia dei tuoi.

Se ti chiedono di firmare e alcuni ti indicano che è incompleto, cioè, se non lo stabilisci, per esempio, in che termini potrebbero trattenerti il deposito locativo, non fermo, chiarisce prima la situazione. Se necessario, consultare un avvocato per l'orientamento professionale.

3. Conserva le registrazioni di ciò che è importante

Sia che invii un'email o un'email tradizionale, tieni un registro di tutto ciò che è importante trattare con il proprietario, come la notifica di un accordo che deve essere fatto nel casa (e non per la tua causa); il mezzo con cui effettuerai il deposito dell'affitto; registri di riunioni o accordi presi durante il soggiorno (e che per qualche motivo non sono regolati nel contratto di locazione), e così via. Queste informazioni serviranno come riserva in caso di qualsiasi inconveniente.

4. Promuove un dialogo aperto e positivo

Cercate di mantenere sempre un dialogo aperto e amichevole con il proprietario della proprietà che affittate. Questo li aiuterà a lavorare insieme per risolvere i problemi. Se dimostrerai di essere un inquilino che si prende cura della tua casa, avrà tutta la volontà di negoziare e raggiungere accordi che si avvantaggeranno l'un l'altro.

Il post Come trattare con un padrone di casa complicato è apparso prima su Blog Vivanuncios.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *