Non consegnare la proprietà come stipulato nel contratto

Ogni contratto di locazione deve indicare lo stato della proprietà al momento della consegna. Vale a dire, deve menzionare che rispetta tutti i requisiti e le condizioni di igiene e sicurezza necessarie per essere abitata, oltre a segnalare tutti i deterioramenti esistenti in pareti, pavimenti, soffitti e installazioni.

NOI SUGGERISO LEGGERE: L'ABC del contratto di contratto di locazione.

Alla fine del contratto, la proprietà deve essere consegnata senza più deterioramento di quelli indicati nel contratto, oltre a quelli causati dall'uso normale e ragionevole della proprietà. In caso contrario, il proprietario può trattenere il deposito per compensare il danno.

Deterioramenti causati da un uso normale che il proprietario non può addebitare

  • Tappeti, doghe e pavimenti usurati o graffiati.
  • Vernice usurata, peeling o colorazione
  • Fratture nella struttura causate da situazioni esterne e incontrollabili dall'inquilino (è il caso di terremoti).
  • Usura in strutture (elettriche, gas o acqua).

Deterioramenti causati dall'inquilino.

  • Fratture o buchi nelle pareti (a condizione che non siano strutturali)
  • Brucia in qualsiasi area.
  • Sporcizia in eccesso.
  • ] Uso improprio delle strutture.
  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *