Querétaro, quarto stato con la più grande offerta di immobili in Messico

Gli assistenti che ricevono le informazioni più aggiornate per applicarlo al settore immobiliare. Rebeca Godínez (Legal Global Consulting) ha affrontato la questione delle riforme fiscali 2018.

Il settore immobiliare a Querétaro

Durante l'evento, Damián Gerberoff ha condiviso i dati rilevanti del settore nell'entità. Ha indicato che Queretaro ha il quarto posto con il maggior numero di proprietà online con oltre 27.000: il 78% in vendita e il 22% in affitto. Città del Messico, Stato del Messico, Monterrey e Jalisco hanno rispettivamente il primo, il secondo, il terzo e il quinto posto.

La distribuzione dell'offerta immobiliare a Querétaro è suddivisa come segue: 60% case, 15% terreno , 12% appartamenti, 4% locali commerciali, 3% uffici, e il resto ha altri usi.

Per quanto riguarda le 5 entità con la più grande offerta di immobili, si distinguono: Santiago de Querétaro, Corregidora, El Marques, San Juan del Río e Tequisquiapan.

D'altra parte, María Elena Herrera, di AMPI Querétaro, ha indicato che la plusvalenza delle diverse proprietà nello stato ha subito un aumento tra il 7 e il 10% quest'anno, perché il La città è il destinatario di molte persone che emigrano da altri luoghi per varie ragioni e per l'apertura costante di parchi industriali nell'area metropolitana.

I trattamenti estetici di bellezza adatti ad ogni età

Trattamenti estetici

In ogni fase della nostra vita coesistiamo con nuove sfide, preoccupazioni e anche con alcune preoccupazioni. Fortunatamente, ci sono centri estetici per rispondere (e risolvere) alcuni di questi problemi. Dobbiamo fare qualcosa per il nostro corpo ma, soprattutto, l’importante è non saltare le fasi e vivere secondo la nostra età.

A 20: prestare attenzione all’igiene della pelle
attraversando la barriera di 20 compaiono i principali segni di cambiamento che il nostro corpo sperimenta: alcuni punti, resti di acne giovanile, le prime rughe sottili. Fortunatamente, abbiamo il tempo di invertirlo rapidamente. Si consiglia di eseguire detergenti per la pelle periodici e utilizzare creme e maschere idratanti .
Per la cellulite e le smagliature, che sono caratterizzate dal loro esordio precoce, si raccomanda di trattarle con una dieta sana e molto attività fisica aerobica . Nei trattamenti per il corpo all’avanguardia per le adiposità localizzate, la risposta è www.trattamentiesteticikms.it. In questi casi vengono utilizzate tecniche molto efficaci e non invasive come ultracavitation (sempre indicata dai professionisti del settore medico) e termoterapia . L’elettrostimolazione (onde russe e interferenziali) è anche richiesta come alternativa per il tono dei glutei, delle cosce e dell’addome.


A 30 : trattamenti localizzati e nuove tecnologie di bellezza
Intorno al 30, la caratteristica più famosa è che la pelle inizia a perdere elasticità a causa della mancanza di sostanze nutritive e antiossidanti. Pertanto, è essenziale non trascurare il cibo! Tutto ciò che si vede nel nostro esterno proviene dalla nostra salute interiore.
Una volta che cambiamo queste abitudini, possiamo integrare con trattamenti più specifici e localizzati come le routine di microdermoabrasione (punte di diamante), detergenti per la pelle e maschere nutrienti più l’assistenza quotidiana con i prodotti giusti che hai a casa e che ti aiutano a vedere e sentire la morbidezza della tua pelle.

Per il più fanatico, ci sono altri trattamenti che hai a disposizione nei centri specializzati. Sono la radiofrequenza un sistema che stimola la formazione di nuovo collagene, per migliorare il contorno facciale e attenuare e ritardare la formazione delle rughe, la luce pulsata intensa (IPL), che consiste nell’emissione di lampi di luce per cancellare macchie e migliorare la qualità e la struttura della pelle e la mesoterapia facciale una nuova alternativa che viene utilizzata per idratare, ringiovanire e tonificare, con solo due

A 40 : maggiore costanza e periodicità
La crisi dei 40 sta gradualmente scomparendo perché abbiamo una vasta gamma di trattamenti che ci restituiscono una bella immagine davanti allo specchio e, soprattutto, ci fanno sentire bene, pieni e felici!
Il processo di invecchiamento altera alcune regioni facciali e causa perdita di volume, principalmente nelle guance, nelle labbra e nel mento. In questo periodo, i facials possono rimanere gli stessi ma variare il tipo di prodotti da utilizzare e, soprattutto, aumentare leggermente la periodicità.
L’ideale è combinare, per esempio, i trattamenti di manutenzione con mesoterapia e idratazioni . La cosa interessante è scegliere trattamenti che utilizzano sostanze naturali dell’organismo che la pelle perde con il passare del tempo e che lo stesso organismo non riesce a sostituire. Oltre alla naturalezza dei risultati, la durata è anche differenziata, a seconda delle caratteristiche di ogni persona.

A 50 : Allerta ormoni!, Tempo di riscoprire l’equilibrio
Oltre a un certo squilibrio ormonale , dall’età di 50 anni, le donne devono affrontare cambiamenti nella qualità della pelle. Il derma perde elasticità e compattezza a causa della degradazione degli elementi di supporto come il collagene. Lo strato più esterno della pelle a volte si ispessisce creando solchi in diverse aree del viso. Se, inoltre, la persona è stata sovraesposta al sole, il danno accumulato inizia ad essere visto per anni, appaiono macchie e – in alcuni casi – lesioni. Pertanto, in questa fase la cosa principale sarebbe recuperare la lucentezza della pelle, recuperando l’aspetto della freschezza. Oltre alla ricerca delle creme più coerenti con questa fase, la mesoterapia è un’alternativa ideale e nuova che consiste nella somministrazione di sostanze naturali localmente nell’area interessata, aprendo un’alternativa più trattamento per ridurre la flaccidità, migliorare la rigenerazione e l’idratazione della pelle. La radiofrequenza è un altro strumento importante nel trattamento della flaccidità del corpo e del viso.

Oggi abbiamo molte alternative a portata di mano! Tanti quanti sono i tipi di donne. L’importante è avere informazioni e essere incoraggiati a chiedere, perché il cambiamento dovrebbe essere progressivo e coscienzioso, sapendo che la bellezza è un tutto che ha a che fare con il nostro modo di vivere, sentire e prenderci cura di noi stessi. Ho avuto modo di lavorare! Puoi cambiare la direzione della tua vita e trovare spazi di realizzazione e benessere.

Puoi anche leggere :

Capelli invidi a qualsiasi età

Trattamenti non invasivi: sì, ma

Consigliato : Dr. Ivana Ferrarese, membro del team di Belle Point Aesthetic Center

Torino: consigli per il recupero degli anni scolastici

recupero scolastico Torino

Cosa possono fare i genitori se il figlio deve recuperare un anno scolastico?

Analizziamo lo scenario peggiore: non hai detto niente ai tuoi genitori è arrivata la pagella e i tuoi genitori non riescono a immaginare come sia possibile che tu abbia perso l’anno. Beh, questo è esattamente quello che è successo a Gustavo, un giovane di 20 anni che attualmente frequenta il primo semestre su www.istitutoimpariamo.it

“E ‘stato un duro colpo per loro e anche se in quel momento non volevo accettarlo, anche per me. Mi sentivo male perché i miei genitori mi avevano punito per aver perso l’anno, ma poi ho capito che anch’io mi ero deluso “.

Gustavo perse il decimo anno in una grande scuola della città. I suoi genitori, oltre ad essere arrabbiati, furono anche molto delusi e iniziarono a dubitare delle loro qualità per prendere in mano gli affari di famiglia.

“Era qualcosa che sbagliavamo anche noi, perché non gliene davamo un’altra possibilità. Anche il suo atteggiamento ci ha fatto sentire così, perché non è stato toccato perché aveva perso l’anno “, dice sua madre.

La delusione dei suoi genitori è stata tale, che hanno deciso di non pagarlo un altro anno di studio e iscriversi a un programma di Inglese negli Stati Uniti. “L’idea era di lavorare negli Stati Uniti e imparare la lingua”, spiega sua madre.

All’inizio fu difficile per Gustavo non solo per l’ambiente e perché non era mai molto bravo a gestire la lingua inglese, ma perché la sua autostima Era stato colpito. Ma perché aveva perso l’anno? Non capisco, ha avuto problemi, pigrizia?

La psicologa Carolina Dulcey sottolinea che i genitori dovrebbero prima esplorare le ragioni per cui il loro figlio ha perso l’anno e, prima ancora, non aspettare fino alla fine per ricevere questo tipo di notizie . “I genitori hanno l’obbligo di essere molto consapevoli della vita dei loro figli”, dice, ma anche i ragazzi e le ragazze devono superare la paura di parlare con i genitori e affrontare la situazione. “L’adolescenza è un’età difficile da prendere decisioni, ma con la guida dello psicologo scolastico e degli insegnanti, il giovane deve, prima che tutto vada perso, parlare con i genitori e dire loro che le cose non stanno andando bene accademicamente” , sottolinea.

Ma, cosa succede se non c’è più nulla da fare?

“I genitori hanno già una strada tracciata e cioè che devono dare un sostegno morale al ragazzo o alla ragazza, se davvero ci provano, e devono riconoscere quando il La pigrizia entrò in azione e intervenne sulla questione. In entrambi i casi, dobbiamo lavorare sui motivi per cui la parte accademica ha fallito “, conclude lo psicologo.

Ma, quale parte tocca gli adolescenti?

La sincerità è fondamentale : Non ti piace la scuola? Hai problemi con i tuoi compagni di classe, con gli insegnanti? Eri pigro? Non eri motivato? O, anche questo deve essere riconosciuto, sei troppo viziato?

La vita pone situazioni in cui a volte falliamo e qualche volta ci riusciamo. Perdere un anno scolastico è difficile, non dovremmo negarlo, ma non è insormontabile se agiamo con sincerità su ciò che ci ha impedito di raggiungere questo risultato.

Parlare con i genitori

1 Affrontare una conversazione su I fallimenti accademici con i genitori possono essere difficili, ma l’importante è farlo in tempo. Camilo Cifuentes, psicologo specializzato in giovani, dice che ci sono delle strategie per farlo. Il primo sarebbe farlo nel momento giusto. “Non quando i genitori sono offuscati, stanchi o disgustati per un’altra ragione.”

2 Cifuentes afferma anche che “non è bene iniziare questa conversazione senza dare una soluzione. Ad esempio, il giovane può dire mamma, papà, ho bisogno di un tutor, davvero non faccio bene in questa faccenda “.

3 Lo specialista assicura che è anche utile parlare sinceramente dei difetti o della mancanza di motivazione nello studio. “I genitori mettono molta pressione sui bambini per seguire una determinata destinazione”. Se i tuoi genitori si aspettano qualcosa da te, sarebbe più deludente se non parli in tempo e spieghi che le tue aspettative non sono le stesse delle loro.

4 Una raccomandazione sarebbe anche quella di affidarsi al genitore con cui ti senti più sicuro e di escogitare sia un modo per affrontare il problema.

5 Camilo Cifuentes raccomanda anche ai bambini “di non parlare da soli con uno dei loro genitori, ma con entrambi. Ciò mostrerà agli adulti che il problema è importante e che insieme possono trovare una soluzione “.

6 È meglio affrontare la questione in modo positivo, con speranza per il futuro e senza incolpare i genitori di ciò che accade. Se l’adolescente sente di aver bisogno di più sostegno da parte degli adulti, dovrebbe dirlo con rispetto e senza rimproveri.

7 È importante respirare e riflettere prima di parlare. Aspetta di essere calmo e senza angoscia. Tutto può essere superato.

 

“È importante chiamare i genitori in modo che all’inizio dell’anno scolastico stabiliscano obiettivi con i loro figli e analizzino come hanno fatto l’anno precedente. Anche se l’anno precedente sarebbe andato bene, i ragazzi e le ragazze in adolescenza sperimentano un cambiamento nelle loro emozioni, e questo può influenzare il rendimento scolastico, quindi un anno non sarà uguale all’altro. In un certo senso, è importante dare all’adolescente la sicurezza e la sicurezza che può fallire accademicamente se lo fa per motivi potenti e non per pigrizia. Quando inizi a scoprire che l’adolescente viene messo sotto pressione dal medium, dai cattivi amici o dai tuoi stessi cambiamenti, devi affrontare il vero problema e non solo guardare la pagella e punire i numeri.

 

Casa stampata in 3D a un prezzo accessibile e pronta in 24 ore

Avere un tetto decente è uno dei bisogni fondamentali dell'essere umano, ma nel mondo non ci sono 200 milioni di persone nel mondo secondo un rapporto del Centro Ross per le città sostenibili del World Resources Institute.

Per risolvere questa seria realtà in alcune delle città più povere del pianeta, l'avvio della tecnologia di costruzione ICON e l'organizzazione no-profit New Story, presentata di recente al festival South By Southwest ad Austin, in Texas, la loro versione di una casa stampata in 3D.

Il modello misura circa 60 metri quadrati ed è composto da soggiorno, cucina, camera da letto, bagno e tettoia. Riesci a credere che è stato stampato in meno di 24 ore e che il suo prezzo era di 10.000 dollari? (Qualcosa come 197 mila pesos)

Sicuramente avete già visto altri modelli, perché questo tipo di soluzioni sono state implementate – letteralmente – in paesi come la Russia, Dubai o Amsterdam. Tuttavia, questa è la prima casa stampata in 3D che è stato permesso di essere eretto negli Stati Uniti.