ansia Si tratta di uno stimolo intenso ed improvviso che ha generato in voi una risposta di ansia automatica e non appresa. E a volte questo è tutto ciò di cui hai bisogno durante la giornata. Molte volte le problematiche che emergono con il partner riguardano situazioni facilmente risolvibili se prese con i dovuti tempi. Oggi le coppie attraversano spesso situazioni di crisi, momenti di difficoltà, incontrano problemi di comunicazione e difficoltà di dialogo. Le persone timide solitamente sono caratterizzate da una concezione di base di sé negativa, possono affrontare le situazioni sociali con la sensazione di essere inferiori rispetto alla maggior parte delle altre persone. Ci sono poi alcune fobie che si sviluppano in rapporto al fatto che la persona pensa in maniera ossessiva a determinate sue paure, o oggetti che gli producono repulsione, dubbio, che sente minacciose o non controllabili.

Attraverso gli esercizi mirati si migliora la sensibilità, la coordinazione, la concentrazione su questi muscoli. Troppo spesso sottovalutata, la violenza nelle coppie, già a partire dall’adolescenza, lascia delle ferite profonde ed è la base per la violenza domestica e per gli omicidi. Il peso corporeo rimane solitamente invariato ed è per questo motivo che il disturbo risulta più difficile da individuare. Il programma di esercizio deve infatti incontrare l’interesse e il divertimento di chi si presta a seguirlo per essere motivante e in grado di generare soddisfazione. Il glicoside salidroside sembra essere il responsabile dell’effetto stimolante adattogeno: altri componenti come la Rosavina sono caratteristici della specie Rosea. Le intercorrelazioni della scala sono moderate (vedi tabella 1), variando da .13 (per esempio Scopo nella Vita e Autonomia) a .46 (Auto Accettazione e Padronanza dell’Ambiente Circostante). Questa la prescrizione che un medico in servizio al pronto soccorso dell’ospedale genovese Villa Scassi ha fatto ad una giovane donna affetta da «stato ansioso».

Mycrofobia – Paura di cose piccole. Secondo la cultura dominante, basata sulla razionalità, bisogna aspettare che intorno a noi le acque si calmino, ma il rischio, in questo modo, è vivere nell’attesa di piccole tregue, ovviamente incapaci di darci una vera tranquillità. Un test genetico deve essere sempre accompagnato da una consulenza adeguata e specialistica, con lo scopo di aiutare le persone interessate a comprendere le implicazioni mediche, psicologiche e familiari dei fattori genetici che intervengono nella malattia e ad adeguarvisi. Giocavo al computer e non avevo hobby che potessero coinvolgere altre persone. Un effetto psicoterapeutico più consistente e stabile è invece ottenuto mediante trattamento con farmaci, ancora indicati come antidepressivi, dotati di azione di potenziamento della neurotrasmissione mediata da serotonina e noradrenalina. Un altro fattore di rischio è la presenza di alcune caratteristiche di personalità (fattori psicologici), sul cui sviluppo incidono, ancora una volta, fattori sia genetici, sia ambientali ed educativi. Allo studente verranno proposte delle scelte preferenziali e orientative all’interno dei corsi di laurea della sua Facoltà. Nella maggior parte dei casi in cui si usa questo termine, non si fa riferimento a una fobia propriamente detta, ma alla molestia oculare prodotta dalla luce.

Paura delle idee. Scopofobia o Scoptofobia – Paura di essere visto o guardato. Almeno può dire di essere compreso tra i colleghi: anche Serena Williams ha paura del buio. Hai tradito o hai paura di farlo e non sai come affrontare la situazione? L’effetto negativo è però quello di creare ulteriori preoccupazioni rispetto alla possibilità che il capo se ne accorga e ci critichi o, nel caso peggiore, ci licenzi. La favola si evolve nella contrapposizione tra grande e piccolo, tra forte e debole, tra buono e cattivo, dove però il piccolo furbo, il debole e gracile, il buono, vincono sul male, sull’ingiustizia. Se la teoria del set point fosse corretta è ben poco quello che l’individuo può fare nel tentativo di migliorare il proprio livello di benessere.

L’unica soluzione è cercare di affrontarle e per farlo nel modo modo migliore si stanno studiando diverse strategie. Con questo metodo si usa un ago sottile per iniettare alprostadil alla base o sul lato del pene. Essere rispettosi: ognuno ha i propri gusti e in ogni momento può rifiutarsi di fare qualcosa che non desidera. Psicoterapia e realtà virtuale possono procedere a braccetto  in futuro alcuni disturbi potranno sempre più essere curati con l’aiuto di queste nuovo tecnologie». Quando ai problemi di coppia si aggiungono quelli inerenti la genitorialità tutto si complica creando ulteriori disagi. L’obiettivo della psicoterapia di coppia viene deciso insieme. La “infertilità secondaria” è la difficoltà di concepire dopo aver già concepito è portato a termine una normale gravidanza. E se perdessi il lavoro e non riuscissi a trovarne un altro? Non si rende conto che è ad un bivio: continuare a pensare solo al lavoro o incominciare a dedicarsi agli affetti.

Dott.ssa L. Pugno Psicoterapeuta a Torino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *