L’ANPI – Comitato Regionale Emilia-Romagna è con gli studenti per una vera Riforma della scuola
L’ANPI denuncia all’opinione pubblica la volontà del governo Berlusconi di tagliare corsi di studi, di ridurre indiscriminatamente gli organici, di eliminare discipline d’insegnamento, di relegare la scuola pubblica a una mera funzione sussidiaria e di favorire la scuola privata.
Ritiene che le espressioni di dissenso, rispetto a scelte di governo, siano un diritto in uno stato democratico e condanna le dichiarazioni di Berlusconi che voleva mandare le forze dell’ordine nelle scuole.
Afferma che tutte le soluzioni per una vera e seria Riforma della scuola e della Università non debbano partire dall’esclusivo contenimento dei costi, ma debbano partire dall’ammodernamento dei programmi e passare attraverso il
confronto parlamentare e nel paese.
Dichiara, infine, di essere a fianco degli allievi, degli studenti, dei docenti e delle famiglie che si stanno battendo con civili manifestazioni contro il decreto Gelmini; è solidale con la manifestazione sindacale unitaria del prossimo 30
ottobre a Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *